Su Rai5 il concerto diretto da Chauhan con Mario Brunello - Osn Rai

Su Rai5 il concerto diretto da Chauhan con Mario Brunello

Notizie20/04/2020

 Su Rai5 il concerto diretto da Chauhan con Mario Brunello

Anche nella settimana che va dal 27 aprile al 1° maggio prosegue su Rai5 la proposta musicale quotidiana di Rai Cultura nella fascia oraria del tardo pomeriggio, dalle 17.30 alle 20 circa.

Il lunedì è il giorno dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, e il 27 aprile alle 18.30 su Rai5 va in onda un concerto registrato all’Auditorium Rai di Torino nel maggio 2019, che vede protagonista il giovane direttore anglo-indiano Alpesh Chauhan. La sua rapidissima ascesa sul podio delle maggiori orchestre del mondo ha il sapore di una favola bollywoodiana: nato in una famiglia a digiuno di musica, è già primo violoncello della Cbso Youth Orchestra di Birmingham quando, a sedici anni, comincia la sua formazione da direttore, che lo porterà al debutto ai Bbc Proms nel 2016. Da allora collabora con orchestre prestigiose come la Bbc Philharmonic e la London Symphony Orchestra. È stato Assistant Conductor di Andris Nelsons alla City of Birmingham Symphony Orchestra dal 2014 al 2016, ed è Direttore Principale della Filarmonica Arturo Toscanini di Parma dal 2017.

Per il suo concerto di debutto con l’Orchestra Rai propone il Concerto in si minore per violoncello e orchestra op. 104 di Antonín Dvořák, pagina fra le più note del compositore boemo scritta intorno al 1895 verso la fine del suo soggiorno americano. A interpretare questo capolavoro della letteratura violoncellistica è chiamato il grande Mario Brunello. Apprezzato a livello internazionale non solo per le indiscutibili doti di interprete, ma anche per i suoi progetti che coinvolgono forme d’arte e sapere diversi, dal teatro alla letteratura, dalla filosofia alla scienza. Vincitore del Premio Čajkovskij di Mosca nel 1986, è ospite regolare di formazioni quali la London Philharmonic, la NHK Symphony di Tokyo, la Mahler Chamber Orchestra e ha collaborato con direttori come Myung-whun Chung, Vladimir Jurowski e Valery Gergiev.

Chiude la serata la Sinfonia n. 5 in re minore op. 47 di Dmitrij Šostakovič, brano fra i più rappresentativi del musicista russo, composto nel 1937, all’indomani degli attacchi della censura di regime contro le tendenze formalistiche dell’opera Lady Macbeth del Distretto di Mcensk.

Il concerto è stato dedicato al Maestro Michele Messerklinger scomparso la scorsa primavera, già autorevole timpanista dell'Orchestra di Torino della Rai, che si è successivamente occupato della sua gestione con competenza ed energia. A lui va il pensiero di affetto e gratitudine dell'Orchestra Rai e della sua Direzione. La regia tv è di Maria Baratta.