Orchestra Rai: su Rai5 Jan Lisiecki con il Concerto n. 1 di Chopin - Osn Rai

Orchestra Rai: su Rai5 Jan Lisiecki con il Concerto n. 1 di Chopin

Notizie17/07/2020

 Orchestra Rai: su Rai5 Jan Lisiecki con il Concerto n. 1 di Chopin
scarica il pdf dell'articolo allegato

Sul podio il M° Gaetano d’Espinosa.

Definito dal «New York Times» come “un pianista che riesce a rendere importante ogni nota”, il canadese di origine polacca Jan Lisiecki, nel 2016, a soli 21 anni, aveva già collezionato una serie di prestigiosi riconoscimenti: dallo Young Artist Gramophone Award al Premio Leonard Bernstein del Festival dello Schleswig-Holstein. Nel 2011, inoltre, era stato “Jeune Soliste des Radios Francophones”, e nel 2010 “Révélations Radio-Canada Musique”. Rai Cultura propone su Rai5 lunedì 20 luglio alle 17.10 circa il concerto di debutto con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino.

In programma il Concerto n. 1 in mi minore op. 11 per pianoforte e orchestra di Fryderyk Chopin, compositore particolarmente amato da Lisiecki, la cui incisione dal vivo dei due Concerti per pianoforte alla Sinfonia Varsovia ha ricevuto nel 2010 il Premio “Diapason Découverte” ed è stata apprezzata dal «BBC Music Magazine», che lo ha elogiato “per l’intensa musicalità e la sua interpretazione stillata in modo delicato” in concerti così diversi, eseguiti “con tecnica brillante e pathos coinvolgente”.

Sul podio è impegnato il giovane direttore d’orchestra Gaetano d’Espinosa, già protagonista in teatri come la Semperoper di Dresda e il Teatro alla Scala di Milano, che in apertura di programma propone il Valse triste di Jean Sibelius, tratto dalle musiche di scena per Kuolema (Morte) op. 44. In chiusura, sempre di Sibelius, la Sinfonia n. 5 in mi bemolle maggiore op. 82, eseguita per la prima volta a Helsinki nel 1915 in occasione del cinquantesimo compleanno del compositore, che successivamente la revisionò più volte modificandone la struttura.

Il concerto è stato ripreso da Rai Cultura giovedì 17 marzo 2016.