Il Barbiere di Siviglia di Rossini chiude il Festival di Primavera - Osn Rai

Il Barbiere di Siviglia di Rossini chiude il Festival di Primavera

Notizie21/06/2018

 Il Barbiere di Siviglia di Rossini chiude il Festival di Primavera

Ultimo appuntamento con il Festival di Primavera “Rossini e dintorni”, la rassegna dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai dedicata al grande compositore pesarese nel centocinquantesimo anniversario della scomparsa. Al centro del concerto, in programma giovedì 28 giugno alle 20.30 all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” e in diretta su Radio3, uno dei capolavori assoluti del teatro comico rossiniano: Il barbiere di Siviglia, rappresentato per la prima volta al Teatro Argentina di Roma il 20 febbraio 1816. Fiasco destinato a capovolgersi immediatamente nella più clamorosa popolarità, è l’unica opera di Rossini mai uscita di repertorio fino ad oggi. L’allestimento in forma semiscenica è curato dal regista Francesco Micheli e propone una scelta di brani diretti da Pietro Mianiti, con testi e narrazione dello stesso Micheli. Gli interpreti provengono dall’Accademia del Teatro alla Scala di Milano. Il coro è il Maghini di Torino diretto da Claudio Chiavazza.

“Il lavoro – dice Francesco Micheli – è stato possibile grazie all’attenzione e alla vivacità dei ragazzi dell'Accademia, che ne hanno colto lo spirito, ibrido fra concerto e messa in scena, nel quale abbiamo ridotto al minimo i recitativi cercando di far emergere legami meno evidenti, di creare relazioni tra il testo di Rossini e altri testi, di evidenziare il contenuto individuale della drammaturgia e di far sì che il pubblico si metta in gioco in uno spettacolo per tutti, sia chi è “digiuno” di opera sia chi è iper-competente. Alla ricerca di un rinnovato interesse e della rinnovata emozione per una trama che oltre a procedere in musica è essa stessa fatta di musica: serenate, indicazioni di dinamica, lezioni di musica… in un rutilante avvicendarsi di personaggi che in un modo o nell’altro agiscono esplicitamente attraverso la musica”.

Le poltrone numerate, da 20 a 10 euro (ridotto giovani under 35) oppure a 15 euro per gli abbonati alla stagione, sono in vendita sia online sia presso la biglietteria dell’Auditorium Rai.