Conlon interpreta Das Klagende Lied di Mahler - Osn Rai

Conlon interpreta Das Klagende Lied di Mahler

Notizie21/10/2017

 Conlon interpreta Das Klagende Lied di Mahler
scarica il pdf dell'articolo allegato

«C'era nel bosco un fiore vermiglio, oh, bello quanto la regina, il cavaliere che avesse trovato il fiore, avrebbe conquistato la donna». È un frammento dei versi di Das Klagende Lied (Il canto del lamento e dell’accusa) di Gustav Mahler, cantata in tre parti per soli, coro e orchestra al centro del secondo appuntamento della Stagione 2017-2018 dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, previsto per giovedì 26 ottobre alle 20.30 all’Auditorium Rai "Arturo Toscanini" di Torino e in diretta su Radio3. Composta tra il 1878 e il 1880 – con interventi nei due decenni successivi – ed eseguita per la prima volta a Vienna nel 1901, la cantata, di cui Mahler scrisse anche i testi ispirandosi probabilmente ai fratelli Grimm o a Ludwig Bechstein, è interpretata dal Direttore principale James Conlon, che torna sul podio dell'Orchestra Rai per la seconda settimana consecutiva dopo aver inaugurato la Stagione. A raccontare la fiaba a tinte forti di Mahler sono impegnati il soprano Aga Mikolaj, il contralto Yulia Matochkina, il tenore Brenden Gunnell e il baritono Thomas Tatzl, insieme al Coro Filarmonico Ceco di Brno.

Completa il programma L'arcolaio d'oro, terzo dei cinque poemi sinfonici di Antonín Dvořák, anch’esso all’insegna del fantastico e delle leggende popolari. Composto nel 1896, fu eseguito per la prima volta a Londra nello stesso anno con la direzione di Hans Richter. L'arcolaio d'oro è ispirato all’omonimo poema contenuto in Kytice, collezione di ballate del ceco Karel Jaromír Erben.

Il concerto è replicato venerdì 27 ottobre alle ore 20.